Scarica la versione pdf

Bonus 200 euro: istruzioni per lavoratori dipendenti

Con la presente forniamo alcuni chiarimenti in merito al bonus 200 euro (Una Tantum).
L’indennità una tantum per i lavoratori dipendenti pari a 200 euro verrà erogata dai datori di lavoro con la mensilità del mese di luglio 2022.


BENEFICIARI

  • Titolari di reddito personale ai fini Irpef per il 2021 inferiore a 35 mila euro, che dichiarino di essere titolari di trattamento pensionistico o di reddito di cittadinanza o che non ci sia nei nuclei familiari all’interno un percettore del reddito di cittadinanza, danno diritto all’indennità art. 32, c. 1 e 18 aver beneficiato dell’esonero contributivo 0,8% nel 1° quadrimestre 2022 (quindi imponibile max. 2.692 in uno di questi mesi) in forza al 01/07/2022.
  • L’indennità di 200 euro spetta a tutti i lavoratori in possesso dei requisiti indicati in precedenza a prescindere dalla durata dell’orario di lavoro.
  • Lavoratori stagionali, a tempo determinato ed intermittente l’indennità spetta ai lavoratori stagionali, a tempo determinato e ai lavoratori intermittenti che, nel 2021, abbiano svolto la prestazione per almeno 50 giornate. Anche in questo caso l’indennità è corrisposta ai soggetti che hanno reddito ai fini IRPEF derivante dai suddetti rapporti non superiore a 35.000 euro per l’anno 2021. Per l’ottenimento del bonus è necessario presentare domanda all’Inps.
  • I lavoratori dello spettacolo previa domanda, l’Inps eroga il bonus una tantum ai lavoratori iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo che, nel 2021 abbiano almeno 50 contributi giornalieri versati e sempre se i soggetti abbiano un reddito ai fini IRPEF derivante dai suddetti rapporti non superiore a 35.000 euro per l’anno 2021.
  • Lavoratori autonomi sempre a domanda, l’Inps eroga l’indennità ai lavoratori autonomi, privi di partita IVA, non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie che, nel 2021 siano stati titolari di contratti di lavoro autonomo occasionali riconducibili alle disposizioni di cui all’articolo 2222 del codice civile.
  • Condizioni per godere del beneficio sono:
    • l’accredito di almeno un contributo mensile nel 2021;
    • essere iscritti alla Gestione separata di cui all’articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335 al 18 maggio 2022.
    • Per quanto riguarda il primo requisito, occorre considerare che l’obbligo contributivo, ai sensi dell’articolo 44 del D.L. 30 settembre 2003, n. 269, convertito con modificazioni dalla legge 24 novembre 2003, n. 326, si applica qualora il reddito annuo derivante da dette attività sia superiore a 5.000 euro. A tal fine, il suddetto limite, come chiarito dalla prassi amministrativa, costituisce una fascia diesenzione, e che, in caso di superamento di detta fascia, sempre in relazione alle sole attività considerate dalla norma, i contributi sono dovuti esclusivamente sulla quota di reddito eccedente. (cfr. circolare Inps n. 103/2004).
BENEFICIARIREQUISITI MODALITA’ EROGAZIONENote
Lavoratori dipendenti (esclusi lavoratori domestici)Non essere titolare di trattamento pensionistico o di reddito di cittadinanza che danno diritto all’indennità art. 32, c. 1 e 18 aver beneficiato dell’esonero contributivo 0,8% nel 1° quadrimestre 2022 (quindi imponibile max. 2.692 in uno di questi mesi) in forza al 01/07/2022Il datore di lavoro presso cui si trova in forza eroga il bonus con la busta paga di luglioDatore di lavoro compensa l’importo con la denuncia contributiva mensile
Lavoratori dello spettacoloIscritti al fondo pensione lavoratori dello spettacolo 50 contributi giornalieri nel 2021 Reddito da tali rapporti per il 2021 entro 35 mila euroINPS dopo le denunce contributive dei datori di lavoro di luglio 2022

DICHIARAZIONE ARTICOLO 31 D.L. N. 50/2022 INDENNITÀ UNA TANTUM PER I LAVORATORI DIPENDENTI

Il sottoscritto _______________, nato a __________ il
______, residente in _________________, alla Via /
______________________, n. , codice fiscale ______________________________, in qualità di lavoratore dipendente del datore di
lavoro ______________________ , codice fiscale _____________ ,
con riferimento a quanto previsto dall’articolo 31 del D.L. n. 50/2022 e consapevole delle conseguenze in caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero,
DICHIARA

o Di non essere titolare di uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione, con decorrenza entro il 30 giugno 2022;
o Di non essere componente di nucleo familiare beneficiario di Reddito di cittadinanza (Rdc) di cui al decreto-legge n. 4/2019;
o Che la presente dichiarazione è resa al solo datore di lavoro che provvederà al pagamento dell’indennità;
o Che le dichiarazioni rese e i documenti allegati rispondono a verità;
o Di essere consapevole che l’indennità una tantum di 200 euro spetta ai lavoratori dipendenti destinatari dell’esonero di cui alla legge n. 234/2021 (esonero di 0,8 punti percentuali sulla quota a carico del lavoratore);
o Di essere consapevole che, in caso di dichiarazioni non rispondenti a verità, oltre a incorrere nelle
sanzioni stabilite dalla legge, l’indennità non spettante sarà recuperata.
Allego copia del documento di identità.
Luogo ___, data ___
In fede

NB: si consiglia di allegare copia degli articoli 31 e 32 del D.L. n. 50/2022